Il Comune festeggia i suoi 210 anni

  La rassegna culturale ed artistica denominata “CervinOlio” procede con particolare successo di critica e di pubblico. Il Sindaco Giovanni De Lucia e il Direttore artistico Carmine Guida stanno vivendo con immensa commozione e partecipazione l’evento che continuerà fino a Maggio del 2018,  con un programma di eventi ricco e ben strutturato. Cultura, musica, folklore e gastronomia si legano indissolubilmente: i frantoi diventano suggestivi luoghi di narrazione e musica e vari spettacoli allietano cittadini e ospiti. Sabato 2 dicembre scorso Cervino ha vissuto un significativo e importante momento: il Comune ha festeggiato il suo 210° anniversario. Per l’occasione, presso la Scuola materna “Capasso” della frazione Messercola, si è svolto il convegno sulla storia del paese :“Cervino compie 210 anni”. Alla presenza di Autorità politiche e civili, Associazioni, gruppi parrocchiali, rappresentanti delle scuole, organizzatori e cittadini, Carmine Guida, Direttore artistico nella rassegna e il Sindaco Giovanni De Lucia hanno dato inizio alla manifestazione con i saluti, i ringraziamenti e la  descrizione della kermesse. A seguire, lo storico Michele Vigliotti, ringraziando ed apprezzando l’iniziativa finalizzata a “ridare Cervino ai cervinesi”, nella sua brillante relazione ha consegnato ai presenti le memorie storiche della città attraverso il racconto, dalle lontane origini fino ai decenni recenti in cui al Comune di Cervino si sono avvicendati i Sindaci i cui nomi sono raccolti nell’Albo. Ha ricordato, tra l’altro, che nel 1807 Cervino venne riconosciuta come agglomerato urbano. Un intervento, quello di Vigliotti, finalizzato a trasmettere il messaggio che solo recuperando e valorizzando le radici, il passato e l’identità di un popolo è possibile rilanciarsi verso il futuro e collaborare tutti insieme per tutelare il territorio dell’intera Valle.

Le voci dei relatori sono state scandite dalle performance musicali del Quintetto Voci e Pianoforte a cura del Maestro Antonio Bocchino, mentre il concerto della Fanfara dei Bersaglieri è stato diretto dal cervinese  Maestro Salvatore Pascarella.

                                                                                     Mimmo Campagnuolo