Stamattina aperto lo " Spazio Crisalide" all'Ospedale sanfeliciano

Stamattina, lunedì 8 ottobre 2018 alle 10.00, presso l'ex Ospedale di S. Felice a Cancello (CE) è stata ufficializzata l'apertura dello "SPAZIO CRISALIDE", frutto di un progetto ideato e realizzato dall'Associazione sanfeliciana "Ali e Radici". La Presidente dell’Associazione Avv. Michela Pirozzi ha illustrato agli intervenuti le finalità del Progetto e la Struttura organizzativa che si troverà ad operare nell’ambiente messo a disposizione dalla Direzione Sanitaria. Lo Spazio Crisalide vede infatti il diretto coinvolgimento dell’ASL di Caserta che ha stipulato una Convenzione con l’Associazione Ali e Radici avente ad oggetto l’accoglienza e il supporto a vari livelli ai soggetti affetti da patologie oncologiche e/o ai propri familiari. Confortante e graditissima è stata la presenza dei Dirigenti Amm.vi e Sanitari della stessa ASL di Caserta: il Dr. Aniello Sacco,Dr. De Lucia Sposito, Direttore Sanitario F.F. P.O. Maddaloni/Stabilimento di San Felice a Cancello, del Sindaco di S. Maria a Vico, Rag. Andrea Pirozzi e del  Consigliere comunale Avv. Michele Nuzzo, del Dr. Roberto Esposito, in rappresentanza della Commissione Straordinaria del Comune di San Felice a Cancello, di altri Sanitari e Parasanitari e di comuni cittadini. Non ha fatto mancare il suo saluto nemmeno il Sindaco di Arienzo Ing. Davide Guida, sebbene impegnato altrove. Tutti hanno plaudito all’ iniziativa e da più parti del Comparto Sanitari presenti si è levata però una nota dai toni forti rivolta alle componenti politiche presenti, con la quale si chiede la rivalutazione del complesso Ospedaliero di S. Felice a Cancello; di fatto gli stessi Dirigenti hanno lamentato enormi difficoltà di gestione e gravi carenze di personale Medico e Paramendico, in tutti i Reparti. L’augurio unico della Presidenza dell’Associazione e dei Volontari tutti, però, è quello di poter portare a compimento il progetto nella sua interezza, con massima dedizione, affinché  il tutto volga a sostegno di chi soffre e sia realizzato per difendere in maniera esclusiva gli interessi dei pazienti affetti da gravi patologie oncologiche ed al loro sostegno psico-fisico. Per ora, le attività che si possono già usufruire gratuitamente sono quelle relative al sostegno psicologico e al laboratorio estetico.

                                                                                                            Filippo Mazzarella