In difesa di Madre Natura e di Sorella terra

Intenzionato a fare tutto per la difesa dell'ambiente. 

A cura di Mario Guida

Il presente articolo necessita di qualche premessa sul suo autore. In primo luogo v ‘ha detto che chi scrive si ritiene un convinto ecologista, intenzionato a fare tutto quello che può per la difesa dell’ambiente, inteso questo in senso lato ossia in un senso che comprende l'intero universo. Il cosmo, alla cui difesa ormai siamo chiamati allo stesso modo in cui siamo chiamati a difendere le nevi delle Alpi, visto che l'uomo sta portando i suoi attacchi allo spazio con lo stesso spregio con cui finora ha attaccato la terra; a tutti sono presenti i folli tentativi di turismo spaziale compiuti in questi ultimi mesi. Tutto ciò e quanto potrò dire in questo modesto articolo e in quanti, spero, seguiranno, sono l'avvio di un mio impegno maggiore e più incisivo in difesa e tutela di nostra Madre Natura e di nostra Sorella Terra.  Sfido chiunque a smentirmi su questo dato ossia che ognuno di noi spreca minimo dai 5 ai 10 litri di acqua al giorno.

Ne usiamo più del necessario, ogni volta che ci serviamo dello scarico, che ci laviamo le mani, che beviamo, che ci facciamo la doccia ,che facciamo il bucato ,che laviamo i piatti e gli indumenti; In altre parole ogni volta che usiamo l'acqua ,risorsa preziosa il cui valore è andato perduto, dal momento in cui abbiamo dimenticato che ogni volta che la usiamo e la sprechiamo, usiamo e sprechiamo anche l'acqua degli altri, acqua che togliamo di  bocca agli altri. Così è del pane, così della carne, così di tutto ciò che appartiene anche agli altri e che noi con prepotenza gli abbiamo sottratto, per buttarlo via, al macero, al cumulo di immondizia che diventa sempre più grande e sempre più prossimo alle nostre abitazioni.

 Ancora un po' e questo cumulo di immondizie ci ritornerà in casa, sull'uscio di casa, se non proprio in casa; già ora l'immondizia la dobbiamo tenere in casa per qualche giorno, fino al giorno che ce la ritirano, per andarla a depositare spesso non lontano comunque dalle nostre città.